fbpx
MEDICINA ESTETICA

Come riportare vivacità ad uno sguardo spento

By Febbraio 8, 2020 Luglio 7th, 2020 No Comments

Vuoi sapere come riportare vivacità ad uno sguardo spento dall’inesorabile passare del tempo? Qui di seguito troverai un trattamento sicuro e dagli indubbi risultati.

Lo sguardo, specchio dell’anima, è lo strumento elettivo della comunicazione emotiva, pertanto inestetismi che ne alterino l’espressività rappresentano motivo di cruccio ed inquietudine per molti di noi.

Questo è tanto più vero se si considera che solitamente le anomalie nella zona attorno agli occhi sono ritenute irrimediabili, se non con interventi molto invasivi.

In effetti tale area, caratterizzata da irrorazione sanguigna e innervazione superficiali, cute molto fine, quasi trasparente, presenta problemi d’intervento che solo la grande esperienza dell’operatore e l’utilizzo di un prodotto super specifico possono risolvere.

Riportare vivacità ad uno sguardo spento: la risposta è Redensity 2

Redensity 2 è un filler biodegradabile e gradualmente riassorbibile nel tempo, creato per correggere l’area sottopalpebrale inferiore.

Come riportare vivacità ad uno sguardo spento

Esso nasce dalla combinazione di acido ialuronico con un complesso dermo-strutturante di elementi.

Una breve precisazione circa la sua composizione ci permetterà di comprenderne meglio i benefici che il suo uso offre. Esso contiene:

  1. Acido Ialuronico (HA) sia in forma reticolata sia non reticolata con concentrazione di 15 mg/g.
    L’insieme conferisce al gel i volumi per compensare solchi e avvallamenti, ma anche leggerezza, viscosità ed elasticità ideali per la fragile area sottopalpebrale. Ovvia, quindi a gonfiori ed edemi, si posiziona in modo controllato e, diffondendosi uniformemente durante il riassorbimento, mantiene un buon livello d’idratazione.
  2. Complesso brevettato comprendente:
    8 aminoacidi (Glicina, Lisina, Treonina, Prolina, Isoleucina, Leucina, Valina, Arginina)
    3 antiossidanti (Glutatione,N-acetil-Lcisteina,Acido-Alfa-Lipoico)
    2 minerali (Zinco e Rame) e
    Vitamina B6
    Questo composto svolge un ruolo importante nel favorire la produzione di collagene e quindi nella riparazione, ridensificazione e rimodellamento della pelle.
  3. Lidocaina, anestetico, che garantisce un trattamento indolore.

Composizione del complesso tampone

A cosa serve

Questo prodotto trova una delle applicazioni più soddisfacenti nella delicata zona perioculare, cioè nella correzione naturale di:

  • occhiaie lineari e circolari,
  • scanalatura palpebromalare
  • borse palpebrali o malari di minime dimensioni.

Come eseguo il trattamento

Controindicazioni

Il primo momento della seduta consiste nella visita del paziente per raccogliere i suoi dati anamnestici ed individuare la presenza di condizioni che ostacolino l’esecuzione del trattamento.

Nello specifico le controindicazioni sono rappresentate da:

  • Cedimento importante delle palpebre inferiori.
  • Ritenzione linfatica,
  • Solco palpebro-malare molto profondo,
  • Borse palpebrali di dimensioni importanti.

Come da protocollo il trattamento dev’essere preceduto da una attenta diagnosi clinica della zona inferiore della palpebra rivolta a verificare:

  • assenza di stasi linfatica
  • il rilassamento cutaneo al livello inferiore della palpebra
  • che la palpebra inferiore abbia un vettore negativo
    Anamnesi oculare
  • il volume del gonfiore.

Trattamento

Il trattamento iniettivo prevede il ricorso a tecniche differenti:

  1. a microbolo. L’ago corto e sottile deposita il gel mentre percorre la zona interessata.
  2. retrograda a ventaglio con cannula. Innanzitutto al centro della guancia, immediatamente sotto l’incavo dell’occhiaia con un ago molto sottile ci si prepara un punto d’ingresso dove inserire la cannula. Si fa, poi scorrere la cannula fino a raggiungere l’occhiaia. Qui il filler sarà depositato tramite uno spostamento a ventaglio.

Tecniche di trattamento

Frequenza dei trattamenti

I benefici ottenuti col trattamento sono immediatamente riscontrabili e si mantengono generalmente per 9 – 12 mesi. L’età del paziente e il suo stile di vita comunque hanno un’influenza rilevante sulla loro durata.

Poiché la zona trattata è estremamente delicata, il protocollo consigliato prevede durante il primo trattamento di non eseguire una correzione completa dell’inestetismo, cioè non iniettare tutta la fiala del prodotto. Successivamente, a circa un mese  di distanza, valutati i risultati, procedere a qualche piccolo “aggiustamento”.

Effetti collaterali del trattamento

Nella maggior parte dei soggetti non compare nessun effetto indesiderato.
Possono comunque insorgere manifestazioni fastidiose solitamente di lieve intensità e breve durata (qualche giorno) come: leggeri dolori nel punto d’iniezione, perdita di sensibilità nella zona trattata, rossori, gonfiori, edemi, ecchimosi, pruriti, effetto Tyndall .

Il prodotto contiene un principio attivo che può indurre una reazione positiva nei test antidoping.

Si tratta comunque di effetti che non impediscono la ripresa immediata delle normali attività quotidiane. La loro rilevazione, realizzata grazie ad uno studio multicentrico internazionale ne quantifica l’entità che il grafico qui sotto evidenzia.

 

Sicurezza del prodotto

Raccomandazioni per il post-trattamento

Dopo il trattamento è bene che i pazienti:

  • Nelle dodici ore seguenti non si trucchino.
  • Nella settimana successiva non si espongano a temperature troppo elevate o troppo basse.
  • Per almeno 72 ore pratichino un lieve massaggio quotidiano dell’area trattata con la crema Pre-post, per limitare (la formazione di una sacca linfatica) eventuali ritenzioni.

Riportare vivacità ad uno sguardo spento diventa una realtà

Per non alimentare aspettative esagerate, premetto che nel caso di inestetismi di dimensioni importanti, sconsiglio vivamente il ricorso questo trattamento.

Mi sento tuttavia d’affermare, in base alla mia esperienza, ma anche supportata dai risultati di importanti studi che con Redensity 2 si ottengono miglioramenti naturali in tempi brevi, che si concretizzano in:

  • Aspetto disteso e levigato della pelle dovuto alla sua ridensificazione e buona idratazione.
  • Elevato grado di minimizzazione di occhiaie e borse per la regolare e omogenea diffusione del prodotto e per l’assenza dell’effetto Tyndall.

I tuoi occhi hanno perso vivacità ed espressività? Posso aiutarti…

I tuoi occhi sono diventati inespressivi, non rispecchiano la vitalità e il dinamismo del tuo spirito? Vuoi ritrovare uno sguardo intenso, comunicativo, che illumini il tuo viso? Contattarmi cliccando qui.